Sette consigli per lavare frutta e verdura

Sapete lavare frutta e verdura in maniera corretta? Non lavare correttamente o non lavare affatto frutta e verdura comporta dei rischi per la nostra salute, anche quando si tratta di alimenti che vanno consumati senza buccia.

Sette consigli per lavare frutta e verdura



Ecco alcuni preziosi consigli per lavarli correttamente.

1. Lavarsi le mani: come regola generale, bisogna lavarsi le mani con acqua calda e sapone, prima e dopo la preparazione di prodotti freschi.

2. Lavare frutta e verdura con acqua fredda: questi alimenti possono essere contaminati dal contatto con i pesticidi, il suolo, acqua sporca o animali. Frutta e verdura possono essere lavate sotto l’acqua corrente fredda, senza aggiungere saponi o detergenti al lavaggio.

3. Utilizzare una spazzola: durante il lavaggio, potete strofinare l’alimento aiutandovi con una spazzola adatta così da rimuovere eventuali batteri e germi presenti sulla superficie.

4. Asciugare attentamente: batteri e germi possono contaminare il cibo anche dopo la coltivazione, durante l’imballaggio, la spedizione e l’esposizione in supermercati e fruttivendoli. Una volta lavata la frutta e verdura, dovrete asciugarla con un panno pulito.

5. Lavare broccoli e cavolfiori: i broccoli e i cavolfiori richiedono una particolare attenzione per via delle molte fessure presenti in essi: immergeteli, quindi, in una ciotola di acqua fredda per due minuti, prima di risciacquarli.

6. Lavare le mele: i gambi possono intrappolare batteri e sporcizia, per cui tagliate entrambe le estremità del frutto, anche dopo il lavaggio sotto l’acqua corrente fredda.

7. Lavare il peperoncino: per quanto riguarda il lavaggio del peperoncino, ricordatevi di indossare dei guanti quando li maneggiate ed anche quando procedete con la pulizia, in quanto possono causare forte bruciore alla pelle e agli occhi..