Shock in Brasile: calciatore del San Paolo trovato morto evirato

Si delinea come delitto passionale il caso del calciatore brasiliano Daniel Correa Freitas, trovato morto ed evirato in un bosco.

Shock in Brasile: calciatore del San Paolo trovato morto evirato



I media sudamericani hanno pubblicato alcune foto scattate insieme a quella che sarebbe la moglie del suo presunto assassino.

Daniel Correa Freitas avrebbe raccontato la storia in una chat di Whatsapp in cui si confidava con un amico: "Starò con la mamma della ragazza che fa il compleanno e anche il padre è qui". L'amico gli chiedeva di desistere: "Quell'uomo arriverà e ti riempirà di botte". Invece è andato ben peggio.

Il delitto è stato confessato da Adison Brittes, un noto imprenditore brasiliano. Brittes ha spiegato di aver semplicemente voluto difendere la moglie: "Correa stava tentando di violentare mia moglie. Ho sentito grida di aiuto provenire dalla sua stanza, ma la porta era chiusa a chiave. Quando sono riuscito a sfondarla, ho visto Correa sopra mia moglie, mentre lei chiedeva disperatamente aiuto. A quel punto, ho perso il controllo e l'ho aggredito, stordendolo e poi chiudendolo in un baule".

Dopo, probabilmente, l'imprenditore ha portato il 24enne in una casa isolata, dove sarebbero avvenute tutte le torture precedenti all'uccisione..