Sigarette elettroniche in gravidanza sono pericolose

Arrivano nuove conferme circa i danni causati dalle sigarette elettroniche, ma questa volta riguardano il feto.

Sigarette elettroniche in gravidanza sono pericolose

Secondo le ultimissime ricerche, infatti, una donna che fuma in gravidanza le sigarette elettroniche – di qualsiasi genere – potrebbe mettere a rischio la salute del suo piccolo.

Lo studio è stato coordinato dalla ricercatrice Amanda Dickinson, una professoressa del Dipartimento di Biologia della Virginia Commonwealth University.

Durante lo studio, i ricercatori hanno esposto gli embrioni di rane e le cellule di cresta neurale tipiche dei mammiferi alle stesse sostanze chimiche che si trovano nelle sigarette elettroniche di uso più comune. Tutto ciò allo scopo di comprendere quali erano gli effetti derivanti dall’utilizzo delle e-cig.

Il problema principale deriverebbe dalle sostanze contenute nel liquido che si inserisce all’interno allo scopo di creare fumo artificiale. Ma tanto innocui tali composti non sono considerando che tutte le rane in formazione (nessuna esclusa) ha sviluppato palatoschisi.

Cos’è la palatoschisi? Si tratta di una malformazione del palato, generalmente di origine genetica, che si evidenzia con una spaccatura presente nel palato duro. Ne consegue che il naso e la bocca possono essere a stretto contatto provocando non pochi problemi di linguaggio. Nei casi più gravi il problema potrebbe estendersi fino all’ugola. Tra i vari rischi nei soggetti affetti da palatoschisi, si ricorda una difficoltà nell’alimentarsi e un altissimo rischio di infezioni broncopolmonari..