Sindrome mani - piedi - bocca

Hand foot and mouth è la definizione inglese della "sindrome mani-piedi-bocca", un’infezione causata dai contagiosissimi Coxsackie virus.

Sindrome mani - piedi - bocca



Si tratta di un’infezione abbastanza frequente, che i bambini possono contrarre con grande facilità. I sintomi iniziali sono febbre modesta, di solito non superiore ai 38,3°, mancanza di appetito, malessere generale e, abbastanza a volte, mal di pancia.

Successivamente compaiono nella zona della bocca e in qualche caso anche sulla lingua macchioline rosse che si trasformano in breve, diventando piccole ulcerazioni dolorose. Dopodiché, nell’arco di massimo 48 ore l’esantema si estende a mani, piedi e a volte perfino ai glutei.

Per questa antipatica malattia non esistono cure mirate; guarisce in modo spontaneo nell’arco di massimo sette giorni. Contro la febbre e il malessere si può usare il paracetamolo.

La malattia non risulta particolarmente contagiosa, anche se in particolari condizioni come gli asili può essere facilmente trasmessa a più soggetti ed essere causa di piccole epidemie fra i piccoli ospiti della struttura; in generale i bimbi attorno al di sotto dei 10 anni risultano i più colpiti.

Il contagio avviene per contatto diretto con secrezioni nasali, saliva (quindi starnuti, colpi di tosse o semplicemente parlando) di pazienti nella prima settimana di malattia. Dal momento del contagio trascorrono di norma da 3 a 6 giorni prima della comparsa dei sintomi. La malattia non può essere trasmessa da/a animali.

Decisamente più importante deve invece essere l’azione di prevenzione verso donne in gravidanza, a possibile rischio di gravi complicazioni, anche se la relazione causa-effetto non è del tutto chiara. Più avanzata è la settimana raggiunta e, in genere, minori sono i rischi nel contrarre la mani-piedi-bocca..