Skype arriva in carcere

Videochiamate Skype per facilitare le relazioni familiari dei detenuti.

Skype arriva in carcere

..

E' quanto prevede una circolare del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria che, dopo aver valutato l'esperienza dei progetti-pilota avviati in alcuni istituti, ha deciso di estendere su larga scala l'installazione e l'utilizzo della piattaforma di telecomunicazioni.

I detenuti potranno avere contatti piĆ¹ agevoli con figli, genitori o coniugi alleggerendo il peso di spostamenti, attese e incontri all'interno delle strutture penitenziarie.

A beneficiarne saranno, in particolare, i bambini che hanno genitori in carcere con i quali potranno avere contatti audio-visivi rimanendo in casa. .