Spotify blocca le app craccate

In prossimità dell'entrata in Borsa, Spotify ha inviato un'email agli utenti che utilizzano la versione Premium illegalmente per avvisarli della chiusura del loro account.

Spotify blocca le app craccate



Questo ha gettato nel panico tutti coloro che utilizzano applicazioni craccate per usufruire dei servizi aggiuntivi. In sostanza, funziona così. Chi scarica Spotify, ma non si abbona, è costretto ad ascoltare la musica più volte interrotta dalla pubblicità, a non poter cambiare brano quando desidera e, in molti casi, a non riuscire ad ascoltare la canzone desiderata ma aspettare che capiti nella riproduzione casuale. Discorso diverso per chi invece sceglie di pagare 9,99 euro al mese. Chi è disposto a sborsare pochi euro ha ovviamente delle funzioni in più.

Da tempo sono nate alcune app craccate che permettono di accedere alla versione Premium anche non pagando. Ora però la pacchia è finita..