Trump cancella accordi Usa-Cuba

"Da questo momento cancello e annullo tutto quello che è stato fatto dalla precedente amministrazione con Cuba, l'accordo unilaterale".

Trump cancella accordi Usa-Cuba

Così il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump riferendosi all'apertura verso Cuba voluta dal suo predecessore Barack Obama.

Trump si è scagliato contro l'accordo voluto da Obama: "L'amministrazione precedente ha annullato le restrizioni al commercio e non ha aiutato il popolo cubano, ma ha solo arricchito regime. I profitti degli investimenti del turismo sono andati direttamente ai militari, il regime prende tutti i soldi. Questi giorni sono finiti, adesso siamo noi che abbiamo il mazzo di carte in mano", ha detto il presidente Usa.

Di fatto dunque cambia radicalmente il piano dei rapporti tra Stati Uniti e Cuba. Il presidente americano ha definito "brutale" il regime di Raul Castro e ha anche intimato a L’Avana il rilascio dei prigionieri politici.

Quello di Donald Trump è stato un ''discorso carico di retorica ostile''. Lo sottolinea una lunga 'Dichiarazione del governo rivoluzionario' di Cuba, confermando nel contempo ''la volontà di proseguire un dialogo rispettoso'' con gli Usa nei temi di mutuo interesse. ''Ancora una volta il governo Usa ricorre a metodi coercitivi del passato'', afferma la 'Dichiarazione' del governo di Raul Castro, precisando che Trump ''torna alla retorica della Guerra Fredda''. ''Negli ultimi due anni", conclude la 'Dichiarazione', "è stato dimostrato che i due paesi possono cooperare e convivere in modo civile''. .