Segui iNews su Instagram

Umore: i cibi del benessere

Il tempo influenza l’umore e anche lo stato di salute.

Umore: i cibi del benessere

infatti, alcuni ricercatori belgi hanno visto che il nostro cervello “funziona” in modo diverso a seconda del clima e delle stagioni.

Il motivo? La serotonina, un neurotrasmettitore chiamato anche ormone del buonumore, raggiunge i livelli più bassi quando le
giornate si accorciano, predisponendo alla depressione.

Ma non è solo questione di testa. Un altro studio, questa volta inglese, della University of Manchester, ha evidenziato il nesso tra tempo freddo e umido e l’acuirsi del dolore (dalla cefalea all'artrite).

«Esistono cibi utili per combattere l’emotività accentuata, il mal di testa, la spossatezza, il calo delle difese immunitarie... in una parola: i principali sintomi della meteoropatia», conferma Elena Casiraghi, che ha conseguito un dottorato di ricerca in attività fisica, nutrizione e benessere.

«Nel menu non dovrebbero mai mancare i flavanoli del cacao, che dopo due ore dall'assunzione sono in grado di aumentare il flusso di sangue al cervello, con conseguente aumento di lucidità e tono dell’umore. Li trovi nel classico cioccolato fondente, ma se vuoi evitare di assorbire anche zuccheri, nemici del nostro umore, puoi assumere una miscela in polvere di cacao, da gustare aggiunta ad acqua, latte (vaccino o di soia) o yogurt».

«Diverse ricerche scientifiche hanno evidenziato come gli stati di ansia e depressione siano spesso riconducibili alla carenza di un acido grasso, il DHA, che fa parte degli Omega 3. Per dare sprint all'umore, e ridurre l’infiammazione delle articolazioni, puoi aumentare il consumo di pesce e noci», consiglia Elena Casiraghi.
«In questi mesi devi fare scorta anche di antiossidanti, importanti per innalzare le difese immunitarie e prevenire i classici (e fastidiosi) malanni di stagione. Via libera a frutta e verdura (mirtilli, melograno, cavoli).

Prova inoltre il maqui: una piccolissima bacca blu che viene dal Cile, ricchissima di polifenoli. Sorseggia poi tè verde e insaporisci i tuoi piatti autunnali con curcumina e zenzero (quest’ultimo serve pure a riscaldarti, stimolando la circolazione del sangue).

Infine, quando l’umore tende verso il basso, evita i grassi “cattivi”, come quelli del prosciutto, più tutti gli oli vegetali diversi dall’extravergine di oliva. Attenzione anche ai prodotti che nascondono un alto quantitativo di zuccheri, quali bibite pronte, snack dolci e cibi raffinati. Meglio preferire i prodotti integrali, ricchi di fibre e meno lavorati», dice la nostra esperta.

Ultima regola: «non dimenticare mai di variare a tavola». Una dieta bilanciata e un menu sempre diverso e colorato stimola il sorriso. Bando alla monotonia, quindi, soprattutto quando fuori è brutto tempo..

Leggi le altre notizie
oppure scarica le nostre app