Un bambino sano mangia così!

Il miglioramento delle condizioni socio-economiche ha rivoluzionato le nostre abitudini alimentari e spesso l'alimentazione dei piccoli è troppo ricca di proteine e grassi a discapito della classica buona dieta mediterranea, basata su legumi, pesce, cereali, frutta, olio di oliva.

Un bambino sano mangia così!



A questo si aggiunge che i genitori, per mancanza di tempo o per disinformazione, a volte hanno scarsa attenzione verso la dieta dei loro figli e sottovalutano i rischi di certi errori alimentari. E invece è importantissimo “rieducare” i soggetti in età evolutiva a un’alimentazione corretta, al fine di intervenire su un terreno ancora plasmabile e in un periodo in cui il danno, se già instaurato, è ancora reversibile.

Quando si parla di alimentazione corretta ed equilibrata, bisogna innanzitutto tenere in considerazione queste regole:
- Mangiare in relazione a quanto si consuma. Il fabbisogno energetico varia a seconda dell’età, del sesso, della conformazione fisica, della statura e del tipo di attività che si svolge.
- Distribuire gli alimenti in 5 pasti. L’assunzione del cibo deve essere ripartita in 5 momenti nel corso della giornata: prima colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda, cena, senza saltare nessuno dei pasti.

- Alternare ogni giorno tutti i principi alimentari in quantità adeguate per evitare carenze di certi nutrienti: indicativamente, la dieta giornaliera deve prevedere un apporto del 10-15% di proteine, del 30% di grassi e del 55-60% di carboidrati.
- Assicurare il giusto equilibrio tra apporto di proteine animali e vegetali (più legumi e pesce!), di zuccheri semplici e complessi (meno dolci, più pane, patate, pasta o riso), di grassi animali e vegetali (meno strutto, burro, più olio di oliva); fornire un giusto apporto di vitamine, minerali ed alimenti integrali per il loro contenuto di fibre.

- Limitare il consumo di sale, al fine di ridurre i fattori di rischio di sviluppo di ipertensione.
- Evitare cibi fuori pasto (troppi spuntini, troppi dolciumi, troppi fast-food): la corretta ripartizione delle calorie nella giornata è il 15% nella colazione, 5% nello spuntino, 40% nel pranzo, 10% nella merenda e 30% nella cena.
- Aumentare l’esercizio fisico, in particolare quello effettuato all’aria aperta, e la ridurre la vita sedentaria, specie quella passata davanti alla TV. Tutto sullo sport per i bambini.