Usa il passeggino del figlio per trasportare droga: video

TORINO - Nessuno avrebbe controllato un passeggino con un bambino di pochi mesi seduto dentro.

Ne era convinto il pusher, che utilizzava il passeggino con suo figlio di nemmeno un anno dentro, per consegnare chili di hashish in tutta la città.

La scoperta è stata fatta dagli investigatori che per mesi hanno seguito le mosse dell'organizzazione italo marocchina che consegnava droga in tutta Torino.

Il pusher marocchino con il bambino al seguito viene notato prima in piazza Santa Giulia, poi a San Salvario. I carabinieri di Venaria hanno sequestrato 160 chili di hashish.Le indagini sono partite quasi un anno fa quando gli investigatori hanno cominciato a seguire alcuni tossicodipendenti che da Venaria andavano a Torino per procurarsi le dosi. Così hanno ricostruito l'organizzazione dell'intera banda.

Cinque spacciatori sono finiti in manette durante le indagini, arrestati in flagranza di reato. Gli ultimi sei, un italiano e cinque marocchini sono stati arrestati nelle ultime ore su ordine di custodia cautelare emesso dal gip della procura di Torino.
.