Eliminate i cibi "amici" del cancro

Esiste una correlazione tra cibo e tumori, un rapporto molto stretto e pericoloso che può esser limitato soltanto eliminando, o riducendo drasticamente, il consumo di alcuni tipi di alimenti.

Eliminate i cibi



E’ quanto scoperto dal professor Franco Berrino, epidemiologo, dal 1975 allo IEO di Milano ed autore di studi internazionali di grandissima rilevanza.

"L'alimento più pericoloso - evidenzia il ricercatore - è lo zucchero bianco". Rischi elevati arrivano poi dal consumo degli insaccati, “soprattutto il prosciutto cotto". Al terzo posto si piazzano "le carni rosse".

La classifica, mostrata in occasione della presentazione del libro “Ventuno giorni per rinascere. Il percorso che ringiovanisce corpo e mente”, scritto da Berrino ed edito da Mondadori, va tenuta bene a mente. Berrino ritiene che l’insorgenza di certe patologie sia in parte evitabile.

Basta cambiare stile di vita, e tipo di alimentazione: micro cambiamenti che ci garantirebbero però una longevità in salute. L’esperto consiglia di evitare tutto ciò che “è morto” e dare priorità a “cereali integrali, legumi, frutta e verdura. Variando moltissimo tra questi, perché ogni alimento ha la sua specificità nutritiva".

Il professore salva il pesce “perché ha gli omega 3 che hanno un’azione antinfiammatoria”. .