I benefici del camminare

Nell’era della corsa a tutti i costi, dove il running è diventato una moda, un credo e uno stile di vita, ci sono buone notizie anche per chi proprio non ama correre.

I benefici del camminare



Bastano 15 minuti tutti i giorni, una semplice camminata per avere molteplici benefici tra corpo e mente. Anzi, proprio secondo una ricerca di un gruppo di psicologi della Iowa State University per un boost all’umore di minuti ne bastano 12.

Per massimizzare tutti i pro della camminata sulla linea, l’importante è il ritmo. Insomma, farsi un giro non basta. Alternare bassa e alta intensità fa addirittura bruciare il 20% in più di calorie. La camminata come tutte le attività cardio, ha il potere di risvegliare il metabolismo e di abbassare l’indice di massa corporeo.

Per una sferzata di ottimismo e buonumore, invece, sono sufficienti 15 minuti di camminata rilassante. Muoversi abbassa il livello di stress, stimola la creatività, libera la mente dalle preoccupazioni e scaccia la pigrizia mentale. Chi cammina è più energico e propositivo in tutte le attività quotidiane. E poi camminare è un esercizio inclusivo e salva budget..