La farina integrale è da preferire

La farina integrale è da preferire






La farina integrale ha il vantaggio di mantenere intatti i nutrienti presenti nel germe, perché il chicco, nella sua produzione, viene utilizzato nella sua interezza. Inoltre, diversamente da quella 00, conserva integralmente la crusca ed è molto più ricca di fibre.

E’ stato accertato, infatti, che consumare abitualmente ed esclusivamente la farina di grano tenero 00, la più diffusa a casa e nell'industria, non è sicuro per la salute, perché, visto che è povera di fibre, rende gli amidi facilmente assimilabili. Le conseguenze consistono nell’aumento della glicemia e dell’insulina e, con il tempo, si corre un rischio maggiore di sviluppare patologie metaboliche e di arrivare all’obesità e a malattie cardiovascolari, con un aumento sensibile anche del pericolo dei tumori. Tutto ciò non avviene con la farina integrale, che è molto ricca di fibre e, dal punto di vista nutrizionale, è un alimento davvero completo.

Molti sono i vantaggi che si possono ricavare dal consumo di cibi integrali, fra i quali appunto anche la farina. I benefici, rispetto alla farina raffinata, si possono riscontrare soprattutto nel grande apporto di fibra alimentare. Quest’ultima aumenta il senso di sazietà, per cui è ideale per una dieta dimagrante, facilita il transito intestinale ed è un ottimo rimedio contro la stitichezza.

La fibra alimentare riduce l’assorbimento dei grassi e del colesterolo e previene la formazione del cancro. La farina integrale è da preferire anche perché è ricca di vitamina E e di vitamine del gruppo B e contiene acidi grassi essenziali fondamentali per la nostra salute. I cibi integrali hanno un indice glicemico e un contenuto calorico generalmente inferiore.

Ma non si tratta soltanto di fibre, perché le farine integrali apportano all'organismo anche carboidrati, proteine, vitamine, sali minerali e composti antiossidanti che favoriscono il buon metabolismo, sono in grado di proteggere l’apparato cardiovascolare, riducendo anche il rischio di infarto, diminuiscono il pericolo di incorrere nel diabete e nel sovrappeso e sono capaci di difendere l’organismo dalle infiammazioni. I chicchi integrali contengono numerosi composti e micronutrienti, che riducono il rischio di infiammazioni a carico dell’organismo e di patologie che ne possono derivare, tra cui proprio le malattie cardiovascolari e quelle intestinali.





Ti potrebbero interessare



Sconta la Pasqua con la dieta di un giorno
Sconta la Pasqua con la dieta di un giorno
Cos'è la congiuntivite e come prevenirla
Cos'è la congiuntivite e come prevenirla
Pressione alta e depressione se divorzi
Pressione alta e depressione se divorzi
Come assumere lo iodio di cui abbiamo bisogno?
Come assumere lo iodio di cui abbiamo bisogno?
La molecola del piacere è nel tartufo nero
La molecola del piacere è nel tartufo nero
Niente sport dopo una lite: rischio infarto triplicato
Niente sport dopo una lite: rischio infarto triplicato
Raffreddore di stagione o allergia?
Raffreddore di stagione o allergia?
Terapia hameriana, l’ultima bufala anti-cancro
Terapia hameriana, l’ultima bufala anti-cancro
Tutte le altre notizie di Salute & Benessere