Segui iNews su Instagram

La scienza cambia idea: carne rossa assolta

Si è sempre detto che mangiare carne rossa faccia male e favorirebbe l'insorgenza di tumori killer come quello del colon.

La scienza cambia idea: carne rossa assolta



E ora? Fermi tutti. Non è così: consumare carne non solo non è dannoso ma addirittura benefico perché le proteine sono indispensabili alla salute del nostro organismo.

Tra allarmi, retromarce, ordini e contrordini il consumatore rischia di perdere la bussola. Ma come in tutte le cose basta ascoltare il parere del proprio medico e usare anche un pizzico di buon senso. Sul consumo di carni rosse mentre nel 2015 era calato l'anatema dell'OMS, che aveva classificato in particolare insaccati e salumi come «sicuramente cancerogeni», ora arriva il contrordine lanciato dalla rivista Annals of Internal Medicine, pubblicata dall'American College of Physicians. Lo studio elaborato da un gruppo di esperti internazionali, capitanati da Bradley Johnston, sostiene in sostanza che chi consuma meno carne ha più o meno gli stessi rischi di chi non si fa mancare a tavola almeno tre o quattro volte a settimana bistecche, salumi e insaccati vari.

La rivalutazione del prosciutto e del bacon si basa sui risultati ottenuti dopo 5 revisioni sistematiche che hanno studiato la relazione tra consumo di carne e salute. I ricercatori Gli studi su 54.000 mila persone non avrebbero evidenziato un'associazione statisticamente significativa tra il consumo di carne e il rischio di malattie cardiache, diabete o cancro. E nel confronto con chi consumava meno carne la riduzione del rischio è risultata pressoché irrilevante..

Leggi le altre notizie
oppure scarica le nostre app