Un terzo degli italiani è dipendente dalla tecnologia

Un terzo degli italiani è dipendente dalla tecnologia






Un terzo degli italiani ammette di essere dipendente dalla tecnologia. Lo dice uno studio di Gfk condotto in 17 paesi del mondo che ha coinvolto 22mila persone.

Cina, Brasile e Argentina sono i paesi in cui la popolazione trova più difficile fare una pausa dallo schermo.

Nel nostro paese, il 29% degli intervistati ammette di avere problemi di dipendenza da tecnologia. Se rapportato all’Unione europea, siamo quelli con la percentuale più alta di tecno-dipendenti, seguiti da Francia e Spagna col 27%, dalla Gran Bretagna con il 23%, dal Belgio con il 21%, dalla Germania con il 19%, dall’Olanda con il 17%.

La cyber-dipendenza è ormai un problema riconosciuto anche dalla medicina ma non tutti ne sono consapevoli. Secondo l'indagine, globalmente oltre un terzo degli intervistati (34%) ha ammesso di avere delle difficoltà a prendersi una pausa da smartphone, pc, tv e altri dispositivi anche quando sa che dovrebbe farlo.

Nel nostro paese, come negli altri coinvolti, non ci sono differenze significative tra uomini e donne ma particolarità per reddito e fasce d'età. Dopo trentenni (37%) e teenager (35%), i più colpiti dalla dipendenza sono i quarantenni con il 34% mentre la fascia 20-29 anni è al quarto posto con il 32%. Come succede anche a livello internazionale, le persone 'over 60' sono quelle che hanno meno problemi (18%) con la dipendenza.





Ti potrebbero interessare



Fermata alla dogana con 102 iPhone legati al corpo
Fermata alla dogana con 102 iPhone legati al corpo
Come liberarsi del telefono in vacanza
Come liberarsi del telefono in vacanza
Boom di abbonati per Netflix: 104 milioni nel mondo
Boom di abbonati per Netflix: 104 milioni nel mondo
San Marino sarà il primo Stato 5G in Europa
San Marino sarà il primo Stato 5G in Europa
I luoghi di Games of Thrones su Google Street View
I luoghi di Games of Thrones su Google Street View
Galaxy Note 8 arriverà entro la fine di agosto
Galaxy Note 8 arriverà entro la fine di agosto
Amazon studia un servizio chat per sfidare WhatsApp
Amazon studia un servizio chat per sfidare WhatsApp
Anche gli algoritmi discriminano
Anche gli algoritmi discriminano
Tutte le altre notizie di Recensioni