No all'uso dei cellulari prima dei 10 anni

I pediatri della SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale), parlano chiaro: "Dobbiamo creare linee guida per limitare il più possibile l’uso dei telefonini ai bambini, evitandone totalmente l’uso prima dei 10 anni e limitandone l’uso dopo tale età".

No all'uso dei cellulari prima dei 10 anni



L’Italia si colloca al primo posto in Europa per numero di telefonini e l’età media dei possessori diminuisce sempre di più. Gli effetti nocivi per la salute sono sempre più evidenti, alcuni legati agli effetti termici: l’interazione di un campo elettromagnetico con un sistema biologico provoca un aumento della temperatura. Quando le esposizioni sono molto intense e prolungate possono superare il meccanismo di termoregolazione portando a morte le cellule con necrosi dei tessuti.

Inoltre un posto predominante lo ha conquistato la dipendenza da telefonino, con danni gravissimi sullo sviluppo psichico e sociale.

Parole di fuoco contro un fenomeno ritenuto da molti "normale". Spesso il telefonino arriva già a 7 anni (nel 18% dei casi) secondo un’indagine Eurispes, che mette anche in guardia contro i rischi del "sexting", lo scambio di immagini pornografiche, a volte in cambio di denaro o ricariche.

Anche Giuseppe Di Mauro, presidente della SIPPS, ha usato toni duri: "I bambini dovrebbero trascorrere gran parte del proprio tempo all'aria aperta. Non conosciamo tutte le conseguenze legate all’uso dei cellulari, ma da un utilizzo eccessivo potrebbero scaturire una perdita di concentrazione e di memoria, oltre a una minore capacità di apprendimento e un aumento dell’aggressività e di disturbi del sonno".

In Belgio il governo è andato oltre e ha lanciato una campagna per limitare l’esposizione di bambini e adolescenti alle onde elettromagnetiche dei telefonini: divieto di pubblicità dei cellulari verso i consumatori più giovani, divieto di fabbricazione di giocattoli che riproducono un telefonino e obbligo per produttori e venditori di informare i clienti sul livello di "irradiamento" degli apparecchi. .