Pedofilo ucciso di botte in carcere dagli altri detenuti

Un pedofilo a capo di una rete internazionale di pedopornografia online è stato ucciso di botte in carcere dagli altri detenuti durante una rissa.

Pedofilo ucciso di botte in carcere dagli altri detenuti



Christian Maire, 40 anni, era stato condannato a 40 anni di galera lo scorso dicembre e stava scontando la pena in Michigan, negli Stati Uniti.

Padre di due figlie, l'uomo insieme ai suoi nove complici attirava bambine e ragazzine online convincendole a spogliarsi e masturbarsi in webcam fingendo si essere coetanei grazie a finti profili social e foto rubate. Una ragazza è stata persono costretta a compiere un atto sessuale con il suo cane.

I nove imputati si sono dichiarati colpevoli e sono stati condannati a decenni di carcere, incluso Maire sulla cui morte ora è in corso un'indagine per omicidio. .